Flora e fauna della foresta boreale

1. Flora

La foresta boreale rappresenta la più grande estensione che esiste sul Pianeta Terra di conifere –copre circa il 10% della superficie–. Per questa condizione, è anche chiamata Foreste di Conifere del Nord.

Si estende dal Nord America, Europa e Asia. Questo bioma è rappresentato da quattro tipi: l’ecotonali foresta-tundra  –licheni e muschi–, la foresta boreale aperta –licheni e abete rosso–, la foresta boreale principale –abete rosso, pino, betulla, pioppo– e l’ecotono misto-foresta boreale –in cui gli organismi si alternano tipici boschi di conifere–.

Nelle foreste boreali, la superficie del suolo è spesso coperta di neve in modo che il terreno è gelato, il che significa che gli alberi hanno poca acqua. Le conifere tollerano queste condizioni perche sono adattate principalmente alla siccità. Il larice –Larix laricina- Pinaceae–, con le sue foglie deciduo a forma di ago, è l’albero comune nella foresta.

Si stima che, anche se ci sono solo poche specie di alberi in tutto il bosco, ospitano migliaia di specie di funghi micorrizici che crescono sotto la loro terra. In generale gli alberi della foresta boreale sono quasi esclusivamente sempreverdi con foglie ad aghi. Gli aghi sono sottili e raggruppati, permettendo loro di gettare neve e bloccare il vento. Hanno un rivestimento ceroso che aiuta a prevenire la perdita di acqua, e contengono una linfa spessa e zuccherina che impedisce il congelamento in inverno.

Tra queste conifere si trova il pino bianco orientale –Pinus strobus-Pinaceae– il quale  ha foglie aghi lunghe e dure. Si nutrono di foglie cadute con l’aiuto dei funghi. Le grandi reti superficiali delle radici di questi alberi sono circondati da strati di questi funghi. Estendendosi verso l’alto, i funghi decompongono gli aghi, rilasciando sostanze chimiche che possono essere assorbite dagli alberi. I funghi si beneficiano ricevendo altri nutrienti, che loro non possono produrre, direttamente dalle radici degli alberi.

Alcuni alberi boreali, come il  Populus –Abete bianco, Abete rosso e Abete nero balsamo–, hanno il più alto range di distribuzione globale tra le specie arboree. I pioppi –Populus tremuloides-Salicaceae– sono tra le alberi latifogli pochi trovati nella foresta boreale.

I funghi e muschi rappresentano le solo piante che crescono sotto gli alberi nella foresta di conifere, mentre la licheni Cladonia come Cladonia coccifera e bellidiflora che preferiscono suoli acidi, crescono nelle radure. Un fungo tipico è il Hydnum auriscalpium.

2. Fauna

La vita della foresta boreale è molto difficile per gli animali durante l’inverno, in modo che gli uccelli in genere migrano verso latitudini più calde, mentre molti degli altri animali vanno in letargo. Le specie animali di grandi dimensioni si verificano in quantità relativamente basse, e in inverno ci possono essere aree che assomigliano a una foresta “vuota”. Il numero dei tipi di animali che vivono nelle foreste boreali sono influenzati dal consumo delle foglie aghi. Queste foreste non possono sostenere un gran numero di specie vegetariane che, nelle regioni meridionali, si mangiano le foglie più morbide e più digeribili delle latifoglie. Gli aghi sono indigeribili per la maggior parte degli animali, da piccoli roditori a caribù e fino alla maggior parte degli uccelli. Altri uccelli e piccoli mammiferi mangiano anche i semi, e spesso li conservano per il consumo posteriore.

Alcuni mammiferi, come i roditori leminos –o lemming–, possono mangiare molti semi che, in alcuni anni, rimangono così pochi per germinare. Ogni tanto, dopo un’estate insolitamente caldo o dopo che gli alberi hanno avuto il tempo di immagazzinare energia sufficiente, vi è un raccolto eccezionalmente elevato di semi, garantendo cosí che rimangano sufficiente semi dopo che i mammiferi e gli uccelli abbiano mangiato.  Gli animali che mangiano i semi aiutano anche molto agli alberi, diffondendo inavvertitamente i semi sulle grandi aree, permettendo agli alberi estendere le loro gamme.

I semi, che vengono prodotti in grande quantità nei coni degli alberi “sempreverdi” sono quelle che sostengono gli animali della foresta boreale.  Il “picco crocciato” o “crociere” –Loxia spp.–, Un tipo di fringuello, ha sviluppato un picco che li permette di rimuovere facilmente i semi dai coni. Per conservare il calore, i mammiferi che vivono nella foresta boreale tendono ad essere grandi: l’alce –Alce alces– [il più grande del cervo], ghiottone –Gulo gulo– [il più grande delle donnole], lo stesso che le specie principali pernice bianca –Lagopus spp.-Tetraonidae–.

Oltre a questi animali molto grandi e ben visibile, molte di questi mammiferi in queste foreste sono o roditori, tra cui il porcospino  e  gli scoiattoli, o piccoli insettivori come i topi.

Alcuni uccelli comuni sono le taccole e corvi, oltre al gallo cedrone e crocieri. Grandi greggi di uccelli migrano verso le foreste boreale durante l’estate.

I tipi di lepre possono essere estremamente numerosi nella foresta boreale, anche se le loro popolazioni cambiano radicalmente da un anno all’altro, in relazione alla quantità di cibo disponibile. Le lepri si nutrono di corteccia e foglie.

Entrambi i tipi di animali sono ben adattati alle particolari caratteristiche delle zone boreali: la pelle della lepre è marrone in estate, ma cambia colore con le stagioni ed è di colore bianco in inverno in modo di confondersi con la neve, la lince ha degli artigli molto ampie che li permettono di correre sulla neve, permettendo cacciare lepri.

Durante l’inverno, tutte le foreste boreali del mondo hanno una apparenza molto simili. Molte specie comuni si trovano in continenti diversi, e altre specie strettamente connesse hanno un aspetto simile.

Tuttavia, durante l’estate cambia il carattere della foresta dovuto a che molti animali migrano dal sud per alimentarsi  lì, mangiando lemming, larve, semi e altri che appaiono in gran numero durante la breve stagione calda nella regione.

Gli animali più caratteristici della foresta boreale sono l’orso bruno, il lupo, la volpe, la donnola, renne, cervi, alci, gufi, falchi, castori, scoiattoli, porcospino arboree.

Tra gli uccelli che si nutrono di conifere abbiamo il crociere pappagallo, crocieri comuni, striping crocieri.

Gli insetti che si nutrono di conifere: bruco, mesopolobus spermotrophus, punteruolo –hylobius sosta–, il coleottero del genere –dendroctonus–. Nella linea dei succhiattori di Savia: Alci, marmotte, lepri. Dagli insettivori: Picchio, picafollas di Kirtland, il merluzzo carbonaro sibilino, peppola reale, pipistrelli, toporagni.

Tra i carnivori: Orso bruno, la lince, la donnola, il visone, la martora, il ghiottone e tra gli uccelli da preda: Civetta, gufi, falchi pescatori, il falco pellegrino e l’astore.

3. Adattamenti della fauna

Gli uccelli e i mammiferi hanno un isolamento ben sviluppato con piume o pelliccia, che spesso è più spessa in inverno che in estate. Ci sono una serie di strategie diverse per evitare l’inverno, compresa la migrazione negli uccelli e ibernazione in alcuni i mammiferi. Alcuni mammiferi terrestri che sono attivi durante l’inverno cambiano il colore a bianco in quella stazione.

È ben sviluppato la conservazione degli alimenti, in particolare i semi di conifere, che vengono prodotte in abbondanza e sono accessibili per gli specialisti con picco appropriato o adattamenti dei denti –ad esempio, il picco di croce o crocieri tra gli uccelli, scoiattoli rossi tra i mammiferi–.

Le popolazioni di alcune specie caratteristiche sono tipicamente cicliche nella sua crescita e diminuzione, seguendo i predatori i cicli delle prede.

Lenin Cardozo, ambientalista venezuelano | ANCA24 – Hugo E. Méndez U., giornalista ambientalista venezuelano | ANCA24 Italia

TOTUMENAA 40 minuti di una tranquilla passeggiata lungo un percorso che esalta la bellezza naturale e guidata dal suono del dolce movimento dell’acqua del Fiume Apón, troviamo la pietra Totumena. In essa, la pietra, è conservata le comunicazione ancestrali dei Yukpas, rappresentata in petroglifi. Questi disegni simbolici impronti sono stati fatti scolpendo lo strato superficiale.

NIGALEA soli 20 minuti dalla città di Maracaibo, via settore La Rosita –verso le spiagge–, nel Comune di Mara, voi scoprirete un luogo eccezionale di 15 ettari di piccole pendenze verticali di 20-30 metri di altezza, il Parco Giurassico del Zulia: Scogliere Cacique Nigale.

Lì, guidati dalla mano di Ecoguide, scoprirete e impararete

INAUGURACIONIl Governatore Francisco Arias Cárdenas ha inaugurato con un gruppo di ciclisti, il Parco Ecoturistico “El 40″ situato nel comune Baralt, aggiungendo un nuovo collegamento agli spazi per la Vita e la Pace che il Governo Regionale consolida in tutto il Zulia.

“El 40″ è composto da 4000 ettari che fanno frontiera con

Esta entrada fue publicada en Articoli. Guarda el enlace permanente.

78 respuestas a Flora e fauna della foresta boreale

  1. vkdypicnwx dijo:

    Flora e fauna della foresta boreale | ANCA24 Italia
    avkdypicnwx
    [url=http://www.gt90weo2fdwso2g25v9318f816eq2b09s.org/]uvkdypicnwx[/url]
    vkdypicnwx http://www.gt90weo2fdwso2g25v9318f816eq2b09s.org/

  2. Mk Bags dijo:

    Thanks for expressing your ideas listed here. The other matter is that each time a problem arises with a computer motherboard, folks should not consider the risk involving repairing it themselves for if it is not done right it can lead to irreparable damage to all the laptop. It is usually safe to approach any dealer of that laptop for your repair of that motherboard. They’ve technicians who definitely have an know-how in dealing with laptop computer motherboard difficulties and can make the right analysis and undertake repairs.
    Mk Bags

  3. Hello this is kind of of off topic but I was wanting to know if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding knowledge so I wanted to get advice from someone with experience. Any help would be greatly appreciated!
    roger vivier flats

  4. wow gold dijo:

    I really romance wow gold as well Bailey Icon really good. The facet we detest usually acquire flop more also, the curl quite annoys for me. I aspiration that running without shoes didnrrrt loser s previously mentioned. the wow gold may be amazing nonetheless suppose Let me remain faithful to Beautiful Temporary.

  5. this source dijo:

    Really appreciate you sharing this blog post.Really looking forward to read more. Awesome.

  6. buy wow gold dijo:

    I really love any of these buy wow gold. I produce other wow gold quite short look cheap wow gold, there isn’t any really love the entire group, really. They are the most useful you’ll find. I consider procuring increased ahead. Say thanks.

  7. FINA認可モデルSMLOの4サイズ展開のあるメッシュキャップ。
    カーナビ 安く

  8. Pretty portion of content. I just stumbled upon your web site and in accession capital to assert that I get in fact enjoyed account your blog posts. Any way I’ll be subscribing for your feeds and even I achievement you get entry to persistently fast.

  9. I think the admin of this website is in fact working hard in favor of his web page, for the reason that here every information is quality based data.

  10. Does your blog have a contact page? I’m having a tough time locating it but, I’d like to shoot you an e-mail. I’ve got some suggestions for your blog you might be interested in hearing. Either way, great blog and I look forward to seeing it grow over time.

  11. Hi, I do think this is a great website. I stumbledupon it ;) I am going to return once again since I bookmarked it. Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and continue to help others.

  12. The point that pisses me personally about last fm is always that I by no means charged there are nickle if they were being developing their very own data basic, I do believe our staff members allowd lastfm in order to spy on our own harddrives in order that it might raise that will gigantic records bottom part then the item begun to charge for the service every one of us helped to construct.
    north face jackets for men

  13. Terrific article! This is the kind of info that are meant to be shared across the internet. Shame on the search engines for now not positioning this put up upper! Come on over and consult with my site . Thank you =)

  14. This is my first time visit at here and i am actually pleassant to read everthing at single place.

  15. A fascinating discussion is worth comment. I do believe that you should publish more about this subject, it might not be a taboo matter but typically people don’t talk about such issues. To the next! Kind regards!!

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Puedes usar las siguientes etiquetas y atributos HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>